MARCATURA CE DELLE CHIUSURE OSCURANTI

MARCATURA CE DELLE CHIUSURE OSCURANTI.
AGGIORNATO IL DOCUMENTO UX47

Dal 1° luglio 2013 la Direttiva Prodotti Da Costruzione 89/106 (CPD) è stata abrogata ed è diventato cogente il Regolamento Prodotti da Costruzione (UE) n°305/2011 (CPR) che riguarda serramenti, chiusure oscuranti e facciate continue.

Il Regolamento Prodotti da Costruzione (UE) n°305/2011 (CPR) per le chiusure oscuranti (persiane, tapparelle, scuri, ecc.) ha introdotto due importanti novità:

L’obbligo di dichiarare la prestazione della caratteristica essenziale “resistenza al vento” e la conseguente impossibilità di avvalersi dell’opzione N.P.D. (Prestazione Non Determinata);
La possibilità di utilizzare la procedura di Cascading ITT, cioè la procedura di trasferimento a cascata dei risultati delle prove iniziali di tipo (ITT), ottenuti da Licenzianti (per esempio System Houses o un Accessoristi), a Costruttori di Serramenti (Licenziatari) ai fini dell’apposizione della marcatura CE da parte di quest’ultimi. Prima dell’avvento del CPR era possibile condividere i risultati delle prove iniziali di tipo unicamente con la procedura detta “Shared ITT” (condivisione dei risultati delle prove iniziali di tipo).

Inoltre il 18 Luglio 2013 UNI ha recepito la nuova norma europea UNI EN 1932 che codifica il metodo di prova per accertare la prestazione di resistenza al vento delle chiusure oscuranti e i relativi criteri di classificazione dei risultati.

La norma UNI EN 1932:2013 “Tende e chiusure oscuranti esterne – Resistenza al carico del vento – Metodo di prova e criteri di prestazione” aggiorna la precedente edizione della norma UNI N 1932:2002 “Tende e chiusure oscuranti esterne – Resistenza al carico del vento – Metodo di prova”
L’Ufficio Tecnico UNCSAAL ha aggiornato, ai sensi dell’edizione 2013 della UNI EN 1932, il documento tecnico UX47 - La marcatura CE delle chiusure oscuranti - ASPETTI TECNICI.